A chi rivolgersi?

Consulta la mappa degli indirizzi utili.

area soci

Area riservata

Per comunicare...

Esplora gli strumenti che ti offriamo.

VUOI DARE UNA MANO ALLA RICERCA?

Il Gruppo Asperger condivide gli obbiettivi di numerosi progetti di ricerca in accordo con i metodi condivisi dalla comunità scientifica internazionale, promossi da Istituti di ricerca italiani e Università, fornendo collaborazione per promuoverli e consentirne la realizzazione.

L'associazione invita a partecipare alle sperimentazioni in atto quanti, soci oppure no, possano dare il loro contributo. Chi avesse ricerche di interesse scientifico da segnalare, scriva al scrivi [at] asperger [dot] it (Consiglio Direttivo del Gruppo Asperger.)

 

Ecco i progetti di ricerca attualmente in corso:

 

L'Istituto Auxologico di Milano in collaborazione con l'Universita' Bicocca :
"Disordini dello spettro autistico ed esclusione sociale in ambiente virtuale" 

si cercano ragazzi tra i 17 e i 30 anni per partecipare a uno studio dell’Università di Milano-Bicocca

Viene richiesto di partecipare a un gioco on-line basato su scambi di palla con altri giocatori   per testare un gioco virtuale    
Si potrà scegliere il giorno  tra lunedì, mercoledì e sabato. La partecipazione richiede 2 ore.
Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
eva [dot] venturini [at] live [dot] it   
mt [dot] bonati [at] auxologico [dot] it


 

ROMA - cercasi persone di età da 18 a 30 anni con disturbo dello spettro autistico per studio di ricerca europeo 
 L'Università Campus Biomedico che si è rivolta a noi per cercare volontari con età compresa tra i 18 e i 30 anni che vogliano partecipare ad uno Studio Longitudinale di Ricerca Europeo sui fattori di rischio nello sviluppo cerebrale e nel comportamento sociale.
Nella "Guida per il Partecipante", redatta dal Team in cui sono indicate modalità di partecipazione e rimborsi spese previsti, oltre ai riferimenti telefonici ed email del Referente, dr Roberto Sacco, a cui rivolgersi per maggiori informazioni.
Il dr Sacco ci ha specificato che potranno essere valutate anche diagnosi dove non sia specificamente riportata la dizione " Sindrome di Asperger" o  "Autismo" o "Disturbo dello Spettro Autistico", tenuto conto che purtroppo nel nostro Paese non è ancora usuale che gli specialisti dedicati a questa fascia di età siano adeguatamente competenti. E, altresì, casi "senza diagnosi", ma con "forti sospetti".
Partecipare alla ricerca comunque fornirebbe a tutti analisi (anche genetiche) e test specifici che normalmente non vengono effettuati  dalle strutture sanitarie predisposte.

  ___________________________________

ROMA - “Basi neurobiologiche e Cognizione sociale in soggetti affetti da patologia cerebellare e in adulti con Disturbi dello Spettro Autistico”
La Fondazione Santa Lucia ha attivato una convenzione con il Dipartimento di Psicologia della Sapienza, Università degli studi di Roma
Nell’ambito di tale struttura il Laboratorio per lo studio delle Atassie, l’Unità Operativa A ed il laboratorio di Neuroimmagini, in collaborazione con il Laboratorio di Neuroscienze Cognitive e Cervelletto del Dipartimento di Psicologia stanno svolgendo una ricerca dal titolo “Basi neurobiologiche e Cognizione sociale in soggetti affetti da patologia cerebellare e in adulti con Disturbi dello Spettro Autistico”. Lo studio nasce dalla necessità di approfondire le conoscenze relative alle aree del cervello umano che intervengono nella patogenesi dei disturbi dello spettro autistico, disturbi molto eterogenei e complessi a livello clinico, la cui patogenesi rimane ancora da chiarire.
Qui trovate la descrizione del progetto, che è stato approvato dal Comitato Etico della Fondazione Santa Lucia, con i riferimenti a cui rivolgersi per ulteriori informazioni.
I volontari dovranno avere dai 17 anni in su.
A coloro che parteciperanno all'intero protocollo sara' corrisposto un piccolo rimborso.Per informazioni rivolgersi alla Prof.ssa Maria Leggio agli indirizzi: ataxialab [at] hsantalucia [dot] it o maria [dot] leggio [at] uniroma1 [dot] it

 --------------------------------------------------------------

TORINO -  Capability Approach e Autismo. Un'analisi della realtà torinese

La fondazione Teda  (www.fondazioneteda.it ),  grazie alla collaborazione  in partenariato con la fondazione Arbor  ( www.arborfoundation.net ),  propone  una ricerca, il cui  riferimento teorico è espresso nell’informativa  in allegato.  Attraverso questo studio si vuole indagare il livello di congruità ed efficacia della policy socio-sanitaria in materia di presa in carico delle persone con disturbo dello spettro dell’autismo adulte e delle loro famiglie. Il coinvolgimento dell’Università di Torino, Dipartimento di Economia e Cultura Politica e Società, e della ASL Torinese, attraverso l’Ambulatorio Regionale D.S.A per l’età adulta, è parso ineludibile garanzia di coerenza per questo progetto che punta a rilevare l’upgrade della situazione nella realtà del territorio torinese. La raccolta dati avverrà attraverso interviste condotte dalla Dottoressa Rossella Tisci, Dottoressa  in Relazioni Internazionali e Tutela dei diritti umani ,ricercatrice presso il Dipartimento di Economia e Statistica Cognetti De Martiis dell’Università di Torino, collabora da anni con la Fondazione Arbor;  e dalla Dottoressa Stefania Bari, psicologa presso l’ Ambulatorio Regionale DSA  diretto dal Dott. Roberto Keller.

La fondazione Teda  ( www.fondazioneteda.it ),  grazie alla collaborazione  in partenariato con la fondazione Arbor  ( www.arborfoundation.net ),  propone  una ricerca, il cui  riferimento teorico è espresso nell’informativa  in allegato.  Attraverso questo studio si vuole indagare il livello di congruità ed efficacia della policy socio-sanitaria in materia di presa in carico delle persone con disturbo dello spettro dell’autismo adulte e delle loro famiglie.

Il coinvolgimento dell’Università di Torino, Dipartimento di Economia e Cultura Politica e Società, e della ASL Torinese, attraverso l’Ambulatorio Regionale D.S.A per l’età adulta, è parso ineludibile garanzia di coerenza per questo progetto che punta a rilevare l’upgrade della situazione nella realtà del territorio torinese.

Questa la descrizione del progetto

La raccolta dati avverrà attraverso interviste condotte dalla Dottoressa Rossella Tisci, Dottoressa  in Relazioni Internazionali e Tutela dei diritti umani ,ricercatrice presso il Dipartimento di Economia e Statistica Cognetti De Martiis dell’Università di Torino, collabora da anni con la Fondazione Arbor;  e dalla Dottoressa Stefania Bari, psicologa presso l’ Ambulatorio Regionale DSA  diretto dal Dott. Roberto Keller.

Tutti gli interessati potranno avere maggiori informazioni e/o  esprimere il loro intento di aderire all’iniziativa scrivendo a: info [at] fondazioneteda [dot] it

Visitaci su Facebook

 la pagina Facebook del Gruppo Asperger Onlus

Diventare soci

Vuoi diventare socio del Gruppo Asperger?
Iscriviti o rinnova la tua iscrizione

Notizie dal web

Una selezione di ciò che giornalmente si scrive nel mondo sulla Sindrome di Asperger:
- un panorama
- scegli tu la fonte

Calendario

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
Add to calendar

Rss