A chi rivolgersi?

Consulta la mappa degli indirizzi utili.

area soci

Area riservata

Per comunicare...

Esplora gli strumenti che ti offriamo.

2004

9 marzo Il Gruppo Asperger ha avuto l'opportunità di assistere ad una presentazione del libro presso la Libreria Feltrinelli di Milano. Questa è fatta a Mark Haddon dal matematico Piergiorgio Odifreddi.

APRILE  - E' convocata a Milano l'assemblea dei soci. Nell’occasione è organizzato un incontro dibattito sul tema: "CONTRIBUTI PER UN'IPOTESI DI PROTOCOLLO EDUCATIVO DELLE PERSONE CON AS O HFA” di cui si possono richiedere gli atti Leggi qui il programma dell'incontro.

20 maggio - Va in onda su RAI RADIO 2 una puntata della trasmissione "28 minuti", condotta dalla giornalista Barbara Palombelli, dedicata alla AS; ospiti il presidente del GRUPPO ASPERGER ONLUS, nella prima parte, ed il prof. Paolo Curatolo, direttore dell’ Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell'Università di Tor Vergata a Roma, nella seconda.

novembre - Nell'ambito del Corso di aggiornamento per docenti curriculari e di sostegno “Progetto Calimero-oltre l’Autismo” organizzato da Angsa Sicilia, si tiene a Giarre (CT) un seminario dal titolo "LA SINDROME DI ASPERGER: STORIA E CLINICA" a cura e per iniziativa del Gruppo Asperger. Il seminario è tenuto dal dr Emanuele Mazzone, dell'Associazione Anni Verdi di Roma. Leggi qui il programma dell'intero seminario Qui disponibili gli atti: (1:storia - 2:clinica)

novembre - PROGETTO SCUOLE IN LOMBARDIA Nelle scuole dell'obbligo della Lombardia arriva la locandina sulla Sindrome di Asperger dedicata agli insegnanti. Iniziativa in collaborazione con il MIUR della Lombardia

L'iniziativa è visibile sul sito www.istruzione.lombardia.it, e nella sezione dedicata ai docenti" (http://www.istruzione.lombardia.it/docenti/docenti5.htm), o nella sezione "comunicazioni" (http://www.istruzione.lombardia.it/comunic/comunic5.htm,)  eprevede, nella sua fase iniziale, la distribuzione di una locandina sulla Sindrome di Asperger a 3000 scuole dell'obbligo lombarde, accompagnata da una circolare indirizzata ai dirigenti scolastici che invita alla diffusione del documento, e alla sensibilizzazione dei docenti.

Viene inoltre consigliato l'accesso diretto al sito della nostra Associazione, per l'acquisizione di maggiori informazioni. Nella locandina, che è la stessa preparata da noi e pubblicata nel nostro sito da qualche giorno, abbiamo cercato di fornire agli insegnanti di scuole materne, elementari e medie, una serie di indicazioni che possono costituire un primo strumento utile per l’individuazione delle caratteristiche più salienti della AS. Il linguaggio è semplice, chiaro e volutamente sintetico: speriamo raggiunga lo scopo di attrarre l'attenzione degli insegnanti e suscitare in loro il desiderio di meglio comprendere comportamenti che finora erano classificati in vario modo, o trascurati; quindi di ricercare la collaborazione delle famiglie e suggerire, nei casi "sospetti", l'acquisizione di una precisa diagnosi, cui far seguire la progettazione di una adeguata e condivisa prassi educativa.

Tale primo importante passo è il primo e dovrà essere seguito, appena possibile, dall'attivazione di seminari di formazione per gli insegnanti, che, se supportati da un così autorevole organismo, dovrebbero riscuotere più facilmente il credito e l’interesse della categoria.Intendiamo estendere il modello di tale esperienza pilota ad altre regioni, e abbiamo già qualche iniziale trattativa in tal senso.

Il "Progetto Scuola" prevedeva, nel contempo, iniziative specifiche rivolte agli insegnanti (speriamo numerosi) che si sarebbero messe in contatto con noi dopo aver visto la locandina esposta nella scuola in cui lavorano, o dopo aver visitato il sito del MIUR. Per cominciare, abbiamo modificato la pagina specifica del sito, inserendo una sezione dedicata ad "accoglierli". La pagina si chiama "educare" (anziché integrarsi, che poteva apparire poco chiaro; e allo stesso modo è stato cambiato il titolo della sezione "comunicare", diventato "conoscersi"). E' stata aperta una nuova casella di posta elettronica dedicata esclusivamente agli insegnanti: educare [at] asperger [dot] it [dot] Oltre a prepararci a ricevere, attraverso questo nuovo canale, richieste di informazioni e chiarimenti, intendiamo approfittare di questa presa di contatto con i docenti per costruire, come già in programma, una "rete" di insegnanti ed educatori in genere, che siano interessati all'argomento, o che ne abbiano avuta esperienza diretta, o abbiano una preparazione accademica o professionale specifica. Questa "rete" dovrebbe favorire lo scambio di esperienze, di informazione, e di formazione sulla Sindrome di Asperger. Esso verrebbe agevolato dalla apertura di una mailing list a loro dedicata, che serva anche a discutere ed individuare i successivi passi nella costruzione del progetto stesso. Eventuali suggerimenti e proposte da parte vostra, utili alla sua elaborazione, saranno ben accetti. Un particolare ringraziamento va alla nostra socia Rosaria, senza la quale l'iniziativa non sarebbe certo così agevolmente partita. Così pure dobbiamo rilevare la sensibile disponibilità dimostrata verso il tema dalla dssa Marisa Valagussa, responsabile della sezione "Progetti di interesse regionale" del MIUR della Lombardia, che ha letto con attenzione i nostri libri, accolto con favore idee e proposte, e portato avanti con intelligenza e convinzione l'utilissima iniziativa.

 

"Autismo oggi" "Autismo Oggi" è un rivista specialistica d'informazione sull'autismo e altri disturbi pervasivi dello sviluppo. E' edita a cura della Fondazione Ares (Svizzera). Pubblica 2 numeri l'anno e, per il 2004, entrambi sono stati dedicati alla Sindrome di Asperger e all' Autismo ad Alto Funzionamento. Il primo (maggio 2004) è stato dedicato alla "storia" di questo disturbo e alla descrizione degli attuali criteri diagnostici, al dibattito clinico, alle ipotesi di ricerca. Il secondo (novembre 2004), si sofferma in particolar modo sulle "Testimonianze".

Il Gruppo Asperger Onlus ha curato il primo articolo. Sono considerazioni che nascono dall'esperienza di "vita vera" che la giovane associazione ha raccolto tra i suoi iscritti e dai molti che si rivolgono ad essa. Viene sottolineato il problema della comunicazione sociale e del rapporto con gli altri. E come esso, oltre ad essere un "problema in sé" sia estremamente difficile da far comprendere ai "normali". Nell' esperienza di molti genitori si è verificato che si possono mettere in atto azioni e strategie in grado di mitigare le difficoltà di questi ragazzi. Ma anche che la poca informazione (anche tra specialisti e insegnanti) rende la ricerca e la messa in atto di tali strategie estremamente complicata. Dal confronto tra le famiglie (e tra chi si occupa di questi ragazzi) nasce la solidarietà, lo scambio di esperienze e di suggerimenti, la speranza che questi ragazzi possano trovare un loro posto nel mondo. (Chi desidera ricevere il nostro articolo, può rivolgere la richiesta a: scrivi [at] asperger [dot] it )

Ingrid Berger, della Direzione del Centro d' integrazione per persone con autismo di Monaco - Germania, espone, in un altro articolo l'interessante iniziativa intrapresa dallo stesso Centro per l'inserimento lavorativo di persone AS e HFA. In questa testimonianza, si sottolinea che è possibile integrare professionalmente delle persone affette da autismo, con sostegno di training specifico e un tirocinio d'integrazione riabilitativa. Ma è soprattutto la preparazione e la sensibilità di chi ha curato il progetto, a permetterne la riuscita. La testimonianza di Liselotte Graf, persona con SA, è significativa riguardo le capacità e il coraggio (inaspettate?) di persone come lei. Liselotte soffre di un carcinoma della ghiandola tiroidea, ma il suo racconto non è "inutilmente" drammatico. E' essenziale, realistico, quasi distaccato. Eppure riesce a trasmettere nel lettore, intense sensazioni e una "reale" commozione.

La rivista è diffusa esclusivamente tramite abbonamento (14 euro per due numeri). Per riceverla chiedere informazioni a Fondazione ARES (signor Cattaneo) Via Zorzi 2a, CH-6512 Giubiasco (Svizzera) Tel: 0041 91 850 15 80 Fax: 0041 91 850 15 82 Mail: info [at] fondazioneares [dot] com 29 dicembre 2004 E' andato in onda su Medicina 33 (rai2), con la partecipazione del GA, un servizio televisivo sulla Sindrome di Asperger. Disponibile qui il filmato (il video è in formato Real Media: per scaricare gratuitamente Real Player clicca qui).

Visitaci su Facebook

 la pagina Facebook del Gruppo Asperger Onlus

Diventare soci

Vuoi diventare socio del Gruppo Asperger?
Iscriviti o rinnova la tua iscrizione

Notizie dal web

Una selezione di ciò che giornalmente si scrive nel mondo sulla Sindrome di Asperger:
- un panorama
- scegli tu la fonte

Calendario

«  
  »
L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
Add to calendar

Rss